La T.O. in età evolutiva

Giocare con gli amici, arrampicarsi, lavarsi le mani, rispettare i turni del gioco, tagliare con le forbici, prestare attenzione alla maestra, copiare dalla lavagna, contare sulle dita, usare allacciature, infilarsi la maglietta e spostare una pedina, sono solo alcune delle occupazioni tipiche dell’infanzia!

I terapisti occupazionali raggruppano queste attività in tre sfere:

Cura di sé

I terapisti occupazionali chiamano queste attività ADL (Activity of Daily Living) e le distinguono in ADL Base, cioè tutte le attività che quotidianamente vengono svolte per curare la propria persona come lavarsi, vestirsi e mangiare, e ADL Estese, che si riferiscono al prendersi cura delle proprie cose, sapersi muovere nell’ambiente circostante interno ed esterno, prendersi cura di un animale domestico, etc…

 

Produttività

Queste attività riguardano il gioco, la scuola e il lavoro. Nell’infanzia questa sfera è caratterizzata da occupazioni come scrivere, contare, organizzare un gioco, fare i compiti, stare seduto in classe, prestare attenzione per tempi prolungati.



 

Tempo libero

In quest’area vengono raggruppate tutte le attività che vengono svolte per il divertimento e il rilassamento, e comprendono lo sport, gli hobbies,  ascoltare musica o guardare la tv, partecipare ad attività extra-scolastiche.

A volte i bambini possono sperimentare una limitazione nella partecipazione a queste attività  a causa di disabilità, temporanee o permanenti, di natura motoria, cognitiva, emotiva o affettiva. In queste situazioni può essere utile l’intervento di un terapista occupazionale. Le situazione che più comunemente limitano la partecipazione sono:

– Disturbi dell’apprendimento (DSA)

– Deficit di attenzione e iperattività (ADHD)

– Disturbi dello sviluppo della coordinazione (DCD)

– Disabilità neurologiche (es: paralisi cerebrali infantili)

– Difficoltà di scrittura

– Difficoltà nella motricità fine

– Problemi psico-sociali (es: problemi comportamentali)

– Altre difficoltà che diminuiscono la partecipazione alle comuni attività della vita quotidiana