Obiettivi di intervento

L’obiettivo principale della terapia occupazionale è quello di ottenere la massima autonomia possibile e migliorare la qualità della vita della persona. In pediatria, quindi,  l’intervento del terapista occupazionale può essere utile nei casi in cui il bambino sperimenta limitazioni alla partecipazione delle attività quotidiana. I trattamenti sono studiati per supportare il bambino, la famiglia e la scuola intervenendo con attività che sviluppano:

 

– Pregrafismo e scrittura

– Abilità di motricità fine e grossolana

– Attenzione e concentrazione

– Abilità sociali e di gioco

– Equilibrio e coordinazione

– Motivazione all’apprendimento

– Autostima e creatività

– Abilità visuo-spaziali

– Organizzazione e pianificazione

– Abilità di percezione visiva

– Abilità della cura di sé

 

Il terapista occupazionale lavora in stretto contatto con altri professionisti sanitari, con la scuola e la famiglia al fine di garantire la generalizzazione degli apprendimenti anche al di fuori degli incontri di trattamento.